Studio Zazzi

Edilizia Urbanistica Architettura Restauro

CURRICULUM VITAE
Stefano Zazzi è nato a Bormio nel 1957.
Ha conseguito la maturità scientifica presso il liceo Alberti di Bormio con la votazione di 55/60.
Nel 1975 supera l'esame di maestro di sci - settore alpino professione per cui è tuttora aggiornato ed abilitato.
Collabora ad alcune pubblicazioni riguardanti la Provincia di Sondrio tra cui: "Dimore rurali in Valtellina e Valchiavenna", (premio ITAS per la letteratura di montagna a Trento), "Storia di Valtellina e Valchiavenna: una introduzione", promosso dalle Comunità Montane, "Mezzo secolo di Valtellina e Valchiavenna", etc.
Dal 1977 al 1982 frequenta i corsi della facoltà di Ingegneria presso l'Università di Pavia, laureandosi nel 1983 (Dipartimento di Ingegneria del Territorio) con una tesi dal titolo: "Il progetto architettonico nel restauro e nel recupero edilizio"; ha poi sviluppato con particolare attenzione, anche professionalmente, le tematiche connesse ai nuclei di antica formazione ed al recupero di singoli fabbricati storici locali. Nel 1984 ha collaborato attivamente a uno studio generale sul centro storico di Bormio, affidato al Prof. Gianpaolo Calvi, (ordinario di architettura tecnica all'Università di Pavia); i risultati dei lavori di rilevazione ed analisi morfologica, con indicazioni tecniche sulle possibili modalità di intervento, raccolti nel titolo: "Indagini, riuso e recupero degli edifici", sono sempre stati un importante punto di riferimento per interventi di manutenzione straordinaria, ristrutturazione e restauro edilizio.
Nel 1987 ha curato a Bormio i lavori di restauro in una casa medioevale lungo via Alberti, e la ristrutturazione di un fabbricato cinquecentesco in via De Simoni.
Successivamente, sempre a Bormio, ha progettato le opere di consolidamento statico della casa Motta, vincolata dalla Soprintendenza ai Beni Monumentali ed Architettonici di Milano, la ristrutturazione della casa Cantoni (settecentesca), in contrada Combo, di palazzo Peloni - Spadafora (cinquecentesco) in via Roma, ed infine della casa Confortola (medioevale) in Ripa Belvedere.
Per il Comune di Valfurva ha predisposto i piani particolareggiati delle contrade Teregua e Madonna dei Monti, nonché lo studio urbanistico per nuove aree edificabili in località Plazzola.
Nell'ambito della ricerca culturale, ha effettuato numerosi studi e ricerche sul territorio ed il paesaggio del bormiese, pubblicati su varie riviste della Provincia di Sondrio (vedi elenco aggiornato al sito www.studiozazzi.com).
Per il Comune di Livigno, nell'ambito di in vasto progetto di riqualificazione ambientale, ha predisposto il programma urbano dei parcheggi in applicazione della legge Tognoli, curando anche la progettazione esecutiva di alcune aree.
Nel 1989, su incarico della Spea - Italtekna, ha predisposto un contributo al Piano Programma di Ricostruzione, Riconversione e Sviluppo della Valtellina e delle adiacenti aree interessate dagli eventi alluvionali del 1987 dal titolo "Progetto recupero edilizio", indicazioni per un sistema di insediamenti alpini di particolare pregio ambientale. Questo lavoro è stato giudicato dal prof. Alberto Quadrio Curzio nel volume "Valtellina: profili di sviluppo" uno dei contributi più ampi nel settore dell'architettura spontanea, e riguardava tutte le aree colpite dalle calamità del 1987 (compreso Alto Lario, Valsassina, Valli Orobiche bergamasche e Valcamonica). Tra il 1990 ed il 1992 ha progettato e diretto i lavori di restauro e recupero di vari palazzi ed edifici storici nel Bormiese: tra questi si ricordano il Palazzo Alberti di origine medioevale (ex ginnasio) per incarico della ASSL n° 24, la casa medioevale con bifore all'imbocco di via Alberti.
Ed ancora nel 1992 il restauro di un edificio liberty tra i più noti a Bormio, Villa Emilio tra via Martinelli e via Monte Braulio, e più recentemente il meublé Marzia sito tra via Nesini e Via Bardea.
Sempre nel campo del restauro ha coordinato i lavori di recupero del Rifugio - albergo al Ghiacciaio dei Forni nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio.
Lo studio si è poi occupato del restauro di numerose chiese: il Santo Crocifisso di Combo, San Vitale, la Collegiata dei Santi Gervasio e Protasio in Bormio, di Sant'Antonio e di Santa Maria Nascente in Livigno, quelle San Gallo, Turripiano e Sant'Abbondio in Valdidentro.
In campo urbanistico, è stato incaricato di redigere i piani di lottizzazione delle unità C1.5, C5.5 e C6.5 (aree di espansione del P.R.G. di Bormio). Ha progettato la riorganizzazione delle aree circostanti la zona alberghiera del Passo dello Stelvio (drenaggio e canalizzazione delle acque, viabilità, parcheggi, arredo urbano) i cui lavori sono stati realizzati nel periodo 1990 - 1995.
Nel settore idraulico ha progettato per conto del Genio Civile di Sondrio vari lavori di regimazione ed arginatura: lungo l'asta dell'Adda in località Fumarogo e sul torrente Frodolfo (nuovo ponte in località Uzza, argini, briglie, soglie e pennelli lungo il corso del torrente), curando con particolare attenzione gli aspetti connessi ad un buon inserimento ambientale delle opere. Per la Provincia di Sondrio, unitamente all'ing. Enrico Moratti, ha progettato le opere di regimazione idraulica e sistemazione ambientale lungo il corso del torrente Presio in Comune di Colorina mediante realizzazione di briglie, arginature, piantumazioni e nuovo ponte sulla strada provinciale.
Nel periodo 2003 - 2006 è stato incaricato, sempre dalla Provincia, di elaborare la progettazione di difese spondali ed altre opere idrauliche lungo l'asta del torrente Frodolfo e suoi affluenti: Valle Sobretta, Valle d’Uzza e Valle Sclanera. In collaborazione con l'ing. Ezio Compagnoni, la regimazione idraulica della Valchiosa tra i comuni di Sernio e Tirano.
Per la Comunità Montana Alta Valtellina ha predisposto i progetti e successivamente curato i lavori di manutenzione territoriale diffusa lungo la strada dei Forni in Valfurva e su alcune valli vicine all'abitato di Oga in Comune di Valdisotto.
Per il Comune di Livigno ha curato la progettazione di ponti e passerelle con le relative opere di difesa spondale, nell'ambito della nuova rete turistico - ambientale - sportiva di piste ciclabili - pedonali e per lo sci nordico promossa dall'Amministrazione comunale.
Per lo stesso Comune ha poi elaborato vari progetti sul territorio negli ultimi dieci anni, relativamente a nuova viabilità interna (traverse), realizzazione di nuove aree di parcheggio interrate e fuori terra (via Pontiglia, via Isola, via Pedrana etc.), marciapiedi, ponti ed interventi di arredo urbano (rotonda di via Pontiglia); conseguentemente è stata acquisita nel tempo una particolare conoscenza del territorio nella vallata principale ed in quelle circostanti.
Un recente significativo lavoro svolto per quel Comune ha riguardato il progetto delle strutture e la direzione dei lavori del nuovo centro polifunzionale denominato “Plaza Placheda”.
Per la Comunità Montana Alta Valtellina, ha inoltre predisposto un progetto di recupero del "Forte di Oga" e del percorso di accesso, attraverso un insieme organico di interventi che consentano un suo utilizzo quale museo tematico sulla Prima Guerra Mondiale nel bormiese, con sala incontri e proiezioni, per mostre storiche e fotografiche.
Per lo stesso ente ha elaborato uno studio preliminare per successivi interventi di conservazione della strada statale dello Stelvio da Bormio al Passo.
Per il Comune di Valdidentro ha progettato e diretto i lavori di restauro delle antiche Torri di Fraele con riqualificazione delle pertinenze, e recentemente (2009) ha redatto il progetto esecutivo (I° lotto funzionale) per il recupero della ferriera e dell’altoforno di Premadio.
Per il Comune di Tirano ha progettato, in collaborazione con altro professionista (arch. Roberta Giumelli), il restauro della “Porta Poschiavina” e dell’adiacente passerella sul fiume Adda.
Nel settore degli impianti di risalita, ha progettato (2005) la stazione intermedia del nuovo collegamento funiviario Ponte di Legno - Passo del Tonale, ed inoltre la stazione di valle della cabinovia Bormio - Bormio 2000 di cui ha condotto anche la direzione dei lavori.
Numerosi gli interventi commissionati da privati, con prevalenza dei recuperi sulle nuove opere; tra queste ultime si segnala il progetto del nuovo Chalet della Rocca sulle piste di Bormio, due nuovi edifici residenziali per i fratelli Andreola e la residenza Funivie, entrambi prossimi all'hotel Larice Bianco in Bormio.
Relativamente ai recuperi recenti si segnala l'intervento conservativo su una tea in località “Campaciol” a Livigno, da destinarsi a piccolo Bed and breakfast, il recupero di casa Peloni in contrada “Combo” a Bormio con vincolo monumentale, il restauro di un fabbricato seicentesco a Premadio, con conservazione di tutti gli elementi di fabbrica interni. E’ ormai in fase di completamento il restauro di tre antichi edifici, l'uno prospettante su Piazza Cavour ed altri adiacenti su Via de Simoni sino all’incrocio con Vicolo Bruni
E' stato invece avviato recentemente il cantiere per il recupero di casa Miotti - Bisutti, all’angolo tra Via della Vittoria e Vicolo Piazzi: un caratteristico edificio con corte interna (dove avveniva il cambio dei cavalli per lo Stelvio), i cui lavori andranno a completarsi entro 2013.

E' stato membro della Commissione Edilizia del Comune di Bormio dal 1983 al 1988; ha partecipato, in qualità di esperto in materia ambientale, alla Commissione Edilizia del Comune di Valfurva dal 1991 al 1995; incarico a cui è stato richiamato dal 1998 al 2002. E' stato componente per oltre dieci anni della Commissione Edilizia di Livigno, delegato sin dal 1990 della valutazione di compatibilità paesistica dei progetti di trasformazione territoriale. Ha operato fino al 2008 con le stesse competenze nell’ambito della Commissione Edilizia del Comune di Sondrio.
Dal 1996 al 2004 ha partecipato alla Commissione Tecnica istituita dalla Provincia di Sondrio per la gestione del Fondo di Rotazione dei centri e nuclei di antica formazione.
E' stato assessore all'Ambiente del Comune di Bormio dal 1991 al 1996, promuovendo tra l'altro il convegno "Habitat: un ambiente per vivere" tenutosi a Bormio nell'estate 1993. Dal 2001 al 2006 ha ricoperto nuovamente l’incarico di assessore per la Qualità dell’Ambiente, Territorio ed Agricoltura nello stesso Comune.
Nel settembre 1996 è stato nominato Presidente del Comitato di Gestione per la Regione Lombardia del Parco Nazionale dello Stelvio, carica ricoperta fino al novembre 2001. E’ stato componente effettivo dello stesso organismo gestionale del Parco dello Stelvio fino al 2006.
Nel periodo 2006 - 2007 ha ricoperto la carica di presidente dello Sci Club Bormio.
CONTRIBUTI A CONVEGNI E CONFERENZE
- Relazione al convegno promosso dalla Regione Lombardia e dalla Comunità Montana Alta Valtellina dal titolo: "La dimora rurale alpina : le baite"
Argomento : "Edilizia rurale in alta Valtellina"
Bormio, 12 - 13 giugno 1992

- Convegno "Habitat : un ambiente per vivere" promosso dal Comune di Bormio e dall'Associazione ambientalista L'Umana Dimora
Introduzione al convegno e al volume degli atti - Bormio, 22 maggio 1993  
 
- Conferenza ai Lions di Sondrio: "Lo Stelvio : il valico più alto d'Europa dai tempi medioevali ai nostri giorni"
Sondrio, 8 marzo 1995
 
- Relazione al corso di aggiornamento per docenti di geografia delle scuole superiori di Locarno, Canton Ticino sul tema :  "L'impatto ambientale dello sviluppo dell'attività turistica nell'Alta Valtellina"
Bormio, 19 marzo 1996
  
- Conferenza su "L'assetto urbanistico di Bormio medioevale" nell'ambito del programma estivo promosso dalla Biblioteca civica sulle vicende artistiche ed urbanistiche nella storia del bormiese.
Bormio, 20 agosto 1996
 
  - Contributo riguardante: "Esempi di recupero in alta montagna" nell'ambito del 41° Corso di aggiornamento in urbanistica tecnica oganizzato dal Politecnico di Milano.
Bormio, 23 maggio 1997.

 - Lezione al Corso di formazione "L'ambiente e il paesaggio alpino.  Il sistema territoriale ed edilizio della Provincia di Sondrio" organizzato dal Laboratorio di studi e informazioni sulle risorse ambientali e paesistiche dell'area alpina lombarda, riconosciuto dalla Regione Lombardia".
Argomento della lezione : "Il recupero edilizio in contesti ambientali di elevato valore paesistico e naturalistico".
Tartano, 31 maggio 1997

- “Il ruolo dell’Ente Locale nella gestione e informatizzazione del territorio  montano”
Intervento su : Problematiche della gestione territoriale negli enti locali.
Livigno 18 luglio 1998

- 36° Salone Europeo della Montagna
"Il Parco Nazionale dello Stelvio e le Guide Alpine. I risultati di una collaborazione"
Relazione dal titolo: "L'esperienza del Parco Nazionale dello Stelvio nell'organizzazione dell'attività di visita".
Torino, novembre 1999

 - Politecnico di Milano sede distaccata di Lecco
Corso di Storia della Città e del Territorio 
Lezioni riguardanti il Regolamento predisposto per il Comune di Livigno a supporto degli interventi di recupero e restauro delle Tee (dimore temporanee)
Lecco, dicembre 2001

- Conferenza Associazione anziani del mandamento
Ambiente e Territorio in Alta Valtellina
Esempi di recupero e restauro nella montagna tutelata
 Valdidentro, febbraio 2002 

  - Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Convegno : il Restauro dei Castelli
Relazioni sulle Torri di Fraele ed il Castello di S. Pietro sopra Bormio
Sondrio Castel Masegra, 21 aprile 2002
STUDI, RICERCHE E PUBBLICAZIONI
- IMPRESSIONI DI UN MATTINO BORMIESE
(17 gennaio: la tradizione di S.Antonio Abate)
Corriere della Valtellina, 21 febbraio 1981

- ITINERARI BORMIESI: VAL FRAELE (UN PAESAGGIO E UN PO' DI STORIA)
Rassegna Economica della Provincia di Sondrio, n. 2/1981

- L'ALPEGGIO IN ALTA VALLE
Corriere della Valtellina, 4 luglio 1981

- FRUGANDO NELLA STORIA DELLA MONTAGNA BORMIESE
(da un vecchio articolo del 1869)
Corriere della Valtellina, 19 settembre 1981

- BORMIO: UN ANTICO BORGO DI RARA BELLEZZA
Corriere della Valtellina, 19 dicembre 1981
Rassegna Economica della Provincia di Sondrio, n. 4/1982

- LE BAITE DEGLI ALPIGIANI
Corriere della Valtellina, 27 marzo 1982

- FIGURE BORMINE: L'ARTIGIANO VARISTO
Rassegna Economica della provincia di Sondrio, n. 3/1982
Il settimanale della Diocesi di Como, 30 luglio 1983

- IL TURISMO E IDENTITA' CULTURALE: UNA FRATTURA
INCOLMABILE?
Quaderni Valtellinesi, n. 4/luglio 1982

- UN INGLESE SULLA STRADA DELLO STELVIO AD UN ANNO
DALLA COSTRUZIONE
(la relazione di William Brockedon del 1826)
Rassegna Economica della Provincia di Sondrio, n. 6/1982

- PER UNA STORIA DELLE MINIERE DI VAL FRAELE E DEI FORNI DA ESSE ALIMENTATI
Notiziario Banca Popolare di Sondrio, n. 30/dicembre 1982

- BORMIO: INTERVENTI E CONSERVAZIONE NEL CENTRO STORICO
Quaderni Valtellinesi, n. 6/gennaio 1983

- UNA MONTAGNA PER GLI UOMINI
Corriere della Valtellina, 12 febbraio 1983

- I PASQUALI TRA PASSATO E PRESENTE
Quaderni Valtellinesi, n. 7/aprile 1983

- 'LESSIO PASTORE DELL'ALPE TRELA
Quaderni Valtellinesi, n. 9/ottobre 1983

- DALLO STELVIO AL GAVIA NELL'ESTATE DEL 1855
(traduzione e introduzione alla relazione di Walter White)
Rassegna Economica della Provincia di Sondrio, n. 5/1983

- I MONDIALI '85 DISTRUGGERANNO PER SEMPRE LE FONTI DI
S.CATERINA ?
Quaderni Valtellinesi, n. 10/gennaio 1984

- IL "TRASPORTO" NELLE IMMAGINI DI QUESTO SECOLO
Solenne Trasporto del Crocifisso di Combo, 24-27 maggio 1984

- OMBRE LUNGHE SULLA (EX) "MAGNIFICA TERRA"
Quaderni Valtellinesi, n. 11/aprile 1984

- STUDIO SUL CENTRO STORICO
Corriere della Valtellina, 5 maggio 1984

- DOPO DUE SECOLI E MEZZO
(riflessioni e breve cronaca del "trasporto"1984)
Corriere della Valtellina, 2 giugno 1984

- IL FORTE DI OGA
Notiziario Banca Popolare di Sondrio, n. 35/agosto 1984

- BORMIO
Notiziario Banca Popolare di Sondrio, n. 36/dicembre 1984

- IL CENTRO STORICO DI BORMIO
in: "Il centro storico di Bormio, prime proposte per un recupero"
Comune di Bormio, gennaio 1985

- INCONTRO CON FRANCESCA
(intervista a Confortola Francesca classe 1888)
Quaderni Valtellinesi, n. 15/aprile 1985

- IL RITORNO DI GERVASIO
(racconto bormino)
Quaderni Valtellinesi, n. 16/luglio 1985

- TONI: TESTIMONE DI UN'EPOCA
(intervista a Toni Giacomelli classe 1896)
Quaderni Valtellinesi, n. 18/gennaio 1986

- "QUEL CUORE ANTICO DI BORMIO"
La Contea di Bormio, febbraio 1986

- PER LE ANTICHE VIE DEL CENTRO
(itinerario architettonico in Bormio)
Rassegna Economica della Provincia di Sondrio, n. 4/1986

- NATALE CON CLEMENTE
(intervista a Mento Cantoni classe 1900)
Quaderni Valtellinesi, n. 22/gennaio 1987

- PROSPETTIVE NUOVE NEL RECUPERO EDILIZIO
Rassegna Economica della Provincia di Sondrio, n. 1/1987

- OTTO LUSTRI DECISIVI PER LA MAGNIFICA TERRA
(Quarant'anni di economia e vita bormina dal 1947 al 1987)
Corriere della Valtellina, 18 aprile 1987

- NOTE DALL'ALPE TRELA
(articolo di carattere fotografico)
Rassegna Economica della Provincia di Sondrio, n. 2/1987

- BREVE RICORDO DEL PROFESSORE RICCARDO TOGNINA
Quaderni Valtellinesi n. 24/luglio 1987

- L'ALTA VALTELLINA: UN AMBIENTE STRAVOLTO
(breve cronaca degli eventi calamitosi del luglio 1987)
Quaderni Valtellinesi n. 25/ottobre 1987

- SENZA BAIT EMO' PLU PAES
(Il travaglio degli abitanti di Sant' Antonio Morignone)
Quaderni Valtellinesi n. 26/gennaio 1988

- ADDIO VECCHIA CECCHINA
(breve ricordo della centenaria Confortola Francesca)
Corriere della Valtellina, 13 febbraio 1988

- L'ULTIMA OSTERIA
(Grosio: ricordando Anna Sala)
Quaderni Valtellinesi n. 28/luglio 1988

- FORN DE BAITA
(I forni per la cottura del pane casalingo in Alta Valtellina)
Quaderni Valtellinesi n. 29/ottobre 1988

- LA LUNGA STAGIONE CONTADINA DI OGA
(Storie di Oga nei ricordi di Ines e Severino Rocca)
Quaderni Valtellinesi n. 30/gennaio 1989

- PASQUALI: IL FASCINO DELLA TRADIZIONE
Corriere della Valtellina, 31 marzo 1989

- UN SIMBOLO DI CONTINUITA' STORICA: SAN BARTOLOMEO DE CASTELAZ
(con Dario Benetti)
Quaderni Valtellinesi n. 31/aprile 1989

- NOTE DA OGA
Rassegna Economica della Provincia di Sondrio n. 2/1989

- IL CENTRO STORICO DI BORMIO
Notiziario Banca Popolare di Sondrio n. 50/agosto 1989

- AMBIENTE E SVILUPPO IN ALTA VALLE: UN EQUILIBRIO DA
RICERCARE
Quaderni Valtellinesi n. 36/luglio 1990

- IL SANTO CROCIFISSO DI COMBO A BORMIO
Riflessioni sui restauri ancora in corso
Quaderni Valtellinesi n. 41/ottobre 1991

- LO STELVIO : DECLINO DI UN CELEBRE PASSO ALPINO
Quaderni Valtellinesi n. 46/gennaio 1993

- LIVIGNO SCOPRE IL VALORE DELL'EDILIZIA RURALE
TRADIZIONALE
Quaderni Valtellinesi n. 47/aprile 1993

- LA MEMORIA AVRA' FUTURO
La figura di Glicerio Longa a ottant'anni dalla pubblicazione degli "Usi" e del
"Vocabolario"
Quaderni Valtellinesi n. 49/gennaio 1994

- AGRESTA: QUANDO LE IMMAGINI RACCONTANO
Quaderni Valtellinesi n. 50/maggio 1994

- A BORMIO RIAPPARE L'ANTICO
Recenti scoperte di affreschi in edifici monumentali del bormiese
Quaderni Valtellinesi n. 50/maggio 1994

- PADRE GIUSEPPE: IL CUSTODE DELLA CHIESA DI S. ERASMO
Quarant'anni di presenza in Val Fraele
Quaderni Valtellinesi n. 51/luglio 1994
(Con lo pseudonimo di L. Mox, soprannome della mia famiglia fino all'inizio
del secolo)

- FORTIFICAZIONI NEL BORMIESE
pag. 64 (introduzione di Santino Langé)
Società Storica Valtellinese, dicembre 1994

- RICORDANDO LUIGI AGRESTA: L'ULTIMO ARTISTA
Quaderni Valtellinesi n. 54/aprile 1995

- BORMIO E LA SUA PIAZZA
Tra scoperte storiche e valorizzazioni future
Quaderni Valtellinesi n. 55/luglio 1995

- IL SERVIZIO POSTALE TRA LA VALTELLINA E LA VAL VENOSTA ATTRAVERSO I SECOLI
Rivista "Arunda" Silandro - volume 39 POST - ottobre 1995

- MONTAGNA ED ALBERGHI
La legge regionale n. 38/1988: proposte per una revisione qualitativa
Quaderni Valtellinesi n. 56/ottobre 1995

- RIFLESSIONI SULL'ASSETTO URBANISTICO DI BORMIO
MEDIOEVALE DA UN DOCUMENTO DEL 1304
Quaderni Valtellinesi n. 58/aprile 1996

- GUERRA ALPINA IN ALTA VALTELLINA
L'Ospedaletto di Grosio attraverso fotografie inedite
Contract: periodico di immagine, arredamento, cultura
Primo semestre 1996

- BORMIO: DOPO GLI SCAVI ARCHEOLOGICI IN PIAZZA DEL
KUERC, NUOVE SCOPERTE ARTISTICHE NELLA PARROCCHIALE
Quaderni Valtellinesi n. 60/ottobre 1996

- A LIVIGNO PREVALE LA QUALITA'
Quaderni Valtellinesi n. 61 / 1° trimestre 1997

- L'ALLUVIONE, LA FRANA E LA MANCATA RICOSTRUZIONE NEL RICORDO DEL PARROCO DI SANT'ANTONIO MORIGNONE
Quaderni Valtellinesi n. 62 / 2° trimestre 1997

- VISITA ALLA SCUOLA ELEMENTARE PIU' ALTA D'EUROPA
(a cura di Stefano Zazzi)
Quaderni Valtellinesi n. 64 / 4° trimestre 1997

- MUMMIA DI SIMILAUN: A GIORNI VISITABILE AL MUSEO
ARCHEOLOGICO DI BOLZANO
(recensione)
Quaderni Valtellinesi n. 64 / 4° trimestre 1997

- VERSO UN PIANO ORGANICO DEL PARCO DELLO STELVIO
Il Giornale dell'Ingegnere n. 18 del 1 novembre 1998, pag. 1 - 3

- IL RECUPERO EDILIZIO NELLA MONTAGNA TUTELATA.
ESEMPI D'INTERVENTO NEL PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO
in "Il paesaggio lombardo" - pag. 213 - 224. Sondrio, novembre 1998

- IL PALAZZO ALBERTI NEL CONTESTO DELLA BORMIO ANTICA: NOTE ARCHITETTONICHE ED URBANISTICHE
Bollettino Storico Alta Valtellina - dicembre 1998 n. 1, pag. 181 - 1988

- LIVIGNO: QUELLE BAITE IN LEGNO VECCHIE DI SECOLI
Bormio Magazine anno 6, n. 1 - dicembre 98, pag. 14 - 18

- PIAZZA DEL KUERC: PER LA GENTE, NON PER LE AUTO
Quaderni Valtellinesi n. 68 / 4° trimestre 1998

- TELLARO IN LIGURIA: STORIA E SEGRETI DI UN BORGO
MARINARO
Quaderni Valtellinesi n. 69 / 1° trimestre 1999

- COMITATO LOMBARDO DEL PARCO DELLO STELVIO: UN PRIMO BILANCIO
Quaderni Valtellinesi n. 70 / 2° trimestre 1999

- STELVIO DOMANI
Bormio Magazine anno 7, n. 1 - luglio 1999, pag. 10 - 15

- ZWISCHEN VINSCHGAU UND VELTLIN
(Das Stilfser Joch aus der Sicht eines Bewohners von Bormio)
Pässe, Übergänge, Hospize
(Südtirol am Schnittpunkt der Alpentransversalen in Geschichte und
Gegenwart)
Tappeiner Verlag, 1999

- MULINI, SEGHERIE, FOLLE E FUCINE IN BORMIO E VALLI NEL
TRECENTO E AI GIORNI NOSTRI
Bollettino Storico Alta Valtellina - dicembre 1999 n. 2, pag. 67 - 83

- BORMIO: S.O.S. CENTRO STORICO
Quaderni Valtellinesi n. 71 / 3° trimestre 1999

- CRONACA DI UNA DELUSIONE DA TEMPO ANNUNCIATA
(Quattro anni di amministrazione leghista a Bormio)
Quaderni Valtellinesi n. 72 / 4° trimestre 1999

- QUEI GIORNI A CASA GARZETTI ALLA RICERCA DELLA BORMIO ANTICA
Estratto da Mons Braulius - Studi storici in memoria di Albino Garzetti
Società Storica Valtellinese, Sondrio 2000

- IL RITORNO DEL GIPETO NEL SETTORE LOMBARDO DEL PARCO
Quaderni Valtellinesi n. 73 / 1° trimestre 2000

- UN ARTISTA PARIGINO IN ALTA VALTELLINA NEL 1830
(Dal viaggio attraverso il Tirolo di F. Bourgeois de Mercey)
Bollettino Storico Alta Valtellina, n. 3 - 2000

- BORMIO: UN "TRASPORTO" CHE E' GIA NELLA STORIA
Quaderni Valtellinesi n. 74 / 2° trimestre 2000

- NEVE E VALANGHE IERI ED OGGI IN ALTA VALTELLINA
Quaderni Valtellinesi n. 75 / 3° trimestre 2000

- INCONTRI NELLA VALLE
Bollettino Storico Alta Valtellina, n. 4 - 2001

- QUEL MARE TRASPARENTE DELLE TREMITI
Storia e natura tra Puglia e Molise
Quaderni Valtellinesi n. 78 – II° trimestre 2001

- LE TEE LIVIGNASCHE
Un rilievo del patrimonio alla base di un regolamento per
gli interventi di recupero delle antiche dimore in legno
Quaderni Valtellinesi n. 79 – III° trimestre 2001

- FAVIGNANA E LE EGADI: tra natura e cultura
Quaderni Valtellinesi n. 80 - 2002

- DON CARLO E IL SUO BOLLETTINO
Bollettino Storico Alta Valtellina n. 5 – 2002

- DA SESTO PUSTERIA A SAAS-FE
PENSANDO A BORMIO E VALFURVA
Quaderni Valtellinesi n. 85 – 2003

- NUTO REVELLI: L’INNOVATORE DELLA STORIA ORALE
Quaderni Valtellinesi n. 86 – 2004

- IL KUERC DI BORMIO: ORIGINI E VICENDE
DI UNA SINGOLARE ARCHITETTURA
Bollettino Storico Alta Valtellina n. 6 – 2003

- BAITE E NUCLEI DI ANTICA FORMAZIONE: LIMITI
NORMATIVI E CULTURALI PER UN CORRETTO RESTAURO
Notiziario Banca Popolare di Sondrio n. 94 – aprile 2004

- RECENTI RITROVAMENTI ARTISTICI NEL CUORE DELLA VECCHIA BORMIO
Bollettino Storico Alta Valtellina n. 7 – 2004

- PENSIERI ESTIVI ALLA VIGILIA DEI MONDIALI
Quaderni Valtellinesi n. 87 – 2004

- SESSANT’ANNI DI SCI A BORMIO
Quaderni Valtellinesi n. 88 - 2004

- LA FESTA DI SAN GERVASIO A BORMIO
Quaderni Valtellinesi n. 90 - 2005 (I° trimestre)

- SAN GERVASIO A BORMIO: DALLE IMMAGINI DI IERI ALLA FESTA DI OGGI
Quaderni Valtellinesi n. 91 - 2005 (II° trimestre)

- IL PARCO DELLO STELVIO CELEBRA MESTAMENTE IL SUO SETTANTESIMO ANNIVERSARIO
Quaderni Valtellinesi n. 92 - 2005 (III° trimestre)

- ANCORA SCOPERTE ARCHEOLOGICHE SOTTO IL KUERC DI BORMIO
Quaderni Valtellinesi n. 92 - 2005 (III° trimestre)

- ARTE E ARCHEOLOGIA IN PIAZZA DEL KUERC: RITROVAMENTI DELL’AUTUNNO 2005
Bollettino Storico Alta Valtellina n. 8 - 2005

- GASTRONOMIA IN ALTA VALTELLINA
Quaderni Valtellinesi n. 93/94 - (IV trimestre 2005 - I trimestre 2006)

- LA CABINOVIA BORMIO - CIUK TRA STORIA E ATTUALITA’
Quaderni Valtellinesi n. 95 - 2006 (II° trimestre)

- LIMITI DELL’OFFERTA TURISTICA IN ALTA VALTELLINA
Valtellina Autonoma - Dicembre 2006

- UNO SKYLINE DI BORMIO DELLA PRIMA META’ DEL SEICENTO
Bollettino Storico Alta Valtellina n. 9 - 2006

- ILLUSIONE MONDIALE: L’ANNO ZERO DEL TURISMO A BORMIO E VALFURVA

- BORMIO: A COMBO RIAPPARE IL TRECENTO
Quaderni Valtellinesi n. 100 - 2007 (III° trimestre)

- A MARGINE DI UN CONVEGNO A BORMIO: RIFLESSIONI TRA STORIA ED ATTUALITA’
Quaderni Valtellinesi n. 101 - 2007 (IV° trimestre)

- ORIGINE E VICENDE DELLA FERRIERA DI PREMADIO NEL CONTESTO DELL’ATTIVITA’ MINERARIA IN ALTA VALTELLINA
Bollettino Storico Alta Valtellina n. 10 - 2007

- ECCELLENZE E CARENZE NELLE LOCALITA’ TURISTICHE ALPINE
Quaderni Valtellinesi n. 103 - 2008 (II° trimestre)

- IL FUTURO DELLA NOSTRA MONTAGNA: VERSO UN IMPRESCINDIBILE EQUILIBRIO TRA QUALITA’ DELL’AMBIENTE E SVILUPPO ECONOMICO
Quaderni Valtellinesi n. 104 / 105 - 2008 (III° e IV° trimestre)

- RESTAURATO IL COMPIANTO DELLA COLLEGIATA DI BORMIO
Quaderni Valtellinesi n. 106 - 2009 (I° trimestre)

- “GIOVANNINO” RISPLENDE ANCORA IN UNA CASA DI VIA ZUCCOLA A BORMIO
Bollettino Storico Alta Valtellina n. 12 - 2009

- DIETRO LE QUINTE DI LINEA VERDE
Quaderni Valtellinesi n. 108 - 2010 (I° trimestre)

- LA RINASCITA DELLE FERRIERA DI PREMADIO
(Un’altra risorsa in Alta Valle esce dall’oblio)
Quaderni Valtellinesi n. 109 - 2010 (II° trimestre)

- COMPLETATI I RESTAURI DEL SANTUARIO DEL SANTO CROCIFISSO A BORMIO
Notiziario Banca Popolare di Sondrio n. 113 – agosto 2010

- DOPO UN LUNGO OBLIO RINASCE A BORMIO LA CHIESA DI SAN VITALE
Bollettino Storico Alta Valtellina n. 14 - 2011

- UN IMPEGNO LUNGO TRENT’ANNI
(Tutela del paesaggio, della cultura locale e dei nuclei di antica formazione, temi fondanti della rivista oggi sono da più parti ritenuti strategici per la crescita del territorio e del turismo)
Quaderni Valtellinesi n. 110 - 2011 (I° trimestre)

- BREVE MEMORIA DI UN BORMINO BENEMERITO: IL DOTT. EMILIO BERBENNI
Quaderni Valtellinesi n. 112 - 113 / 2011 (III° - IV° trimestre)

- E’ ANCORA POSSIBILE UN RECUPERO CONSERVATIVO DELLE DIMORE?
(L’esempio di una baita a “Moc” in Valfurva)
Quaderni Valtellinesi n. 114 / 2012

- NAVIGANDO LUNGO IL DANUBIO: DALLE FERITE ANCORA APERTE DI BELGRADO AL LINDORE GEOMETRICO VIENNESE
Quaderni Valtellinesi n. 115 / 2012

- DON LORENZO MILANI A TREPALLE (1946 - 1947)
Quaderni Valtellinesi n. 116 / 2013

- L’ETNA, PATRIMONIO DELL’UNESCO: UN PARADISO TERRESTRE INTERROTTO DA ZONE INFERNALI
Quaderni Valtellinesi n. 117 / 2013

- LA VALLE DEL FUTURO CORRE IN BICICLETTA
(E’ fondamentale conciliare le esigenze degli abitanti con quelle dei turisti al fine di prolungare la stagione: piste ciclabili, sentieri meglio tenuti e la conservazione degli edifici rurali sono tra le priorità)
La Provincia di Sondrio, inserto “L’Ordine”, 13 ottobre 2013
- LA FONTE DI SANTA CATERINA: DALLE VECCHIE BAITE DEI MONTANARI, AL GRAND HOTEL CLEMENTI, AI PADIGLIONI IN STILE ECLETTICO, AL TRAMONTO DI “UN COIN DE PARADIS EN VALTELINE”
Tra i contributi del volume sulle Acque in memoria del Prof. Paolo Berbenni Bormio, aprile 2014

- IL FORTE DI OGA FESTEGGIA CENTO ANNI, RESTAURATO ED ARRICCHITO DA NUOVI ALLESTIMENTI
Quaderni Valtellinesi n. 119 / 2014

- PAESAGGI NATURALI E UMANI TRA SVEZIA E NORVEGIA
Quaderni Valtellinesi n. 120 / 2014

- INCONTRI NELLA VALLE
Volume di 344 pgg. con foto a colori ed in bianco e nero, dicembre 2014
La comunità del bormiese attraverso alcuni suoi protagonisti.
Incontri con contadini, pastori ed artigiani, una raccolta di testimonianze accompagnate da immagini riprese dentro le case, e specialmente nei campi e sugli alpeggi. Vi sono inoltre le figure del medico, del parroco, la nascita del turismo nel dopoguerra, la Bormio antica nell’urbanistica e nell’architettura, l’ultima osteria, l’epopea dei Bagni Nuovi.
Segue una galleria di personaggi scovati nel corso degli anni in paese e nelle valli, intenti alle loro varie attività: la raccolta delle patate, le fasi di lavorazione della segale, la fienagione, la concimazione dei prati, l’antica usanza della tosatura delle pecore; istantanee alla sagra di S. Antonio abate, alla mostra del bestiame, e sugli alti pascoli…

- L’ESTRAZIONE E LA LAVORAZIONE DEL FERRO IN ALTA VALTELLINA ATTRAVERSO I SECOLI
Tra i contributi del volume “Fuochi, fucine, incendi e roghi portatori di memoria nell’Alta Valle” - Bormio, aprile 2015

- SUI SENTIERI DI DON CARLO BOZZI
Quaderni Valtellinesi n. 121 / 2015

- EVOLUZIONE STORICA DEL RAPPORTO CON LA TERRA DEI CONTADINI NEL BORMIESE, PROBLEMATICHE ATTUALI E PROSPETTIVE FUTURE
Tra i contributi del volume “La magnifica terra” - Bormio, aprile 2016

MODELLI DA IMITARE

Pur se assistiamo ad un generale degrado della progettazione e della gestione del territorio, percorrendolo con attenzione possiamo ancora ritrovare modelli cui ispirarsi, sia per un buon recupero dell’antico che per il progetto di nuove architetture.
RISULTATI NELLO SCI ALPINO
1969 - Corrierino dei Piccoli (finale), Madonna di Campiglio - 2° class. SL - 4° class. GS
1969 - Giochi Internazionali di sci per ragazzi, Oberstdorf (GER) - 1° class. SL - 1° class. GS
1971 - Giochi della Gioventù (finale), Tarvisio - 1° class. GS
1975 - Campionati Italiani Studenteschi, Cortina d’Ampezzo - 1° class. GS
1994 - Campionati Italiani Ingegneri, S. Candido - 1° class.
1995 - Campionati Italiani Ingegneri, La Thuile - 1° class.
1996 - Campionati Italiani Ingegneri, Val di Scalve - 1° class.
2003 - Campionati Italiani Ingegneri, Limone Piemonte - 1° class.
2006 - Campionati Italiani Ingegneri, Tarvisio - 1° class.
2007 - Campionati Italiani Ingegneri, Chiesa Valmalenco - 1° class.
2009 - Campionati Italiani Ingegneri, Alleghe - 1° class. GS, 1° Fondo 5 Km e 1° assoluto combinata
2010 - Campionati Italiani Ingegneri, Plan de Corones - 1° class. GS, 1° Fondo 5 Km e 1° ass. combinata
2012 - Campionati Italiani Ingegneri, Sestriere - 1° class. GS (gara di Fondo a Pragelato non disputata)
2013 - Campionati Italiani Ingegneri, Etna (Linguaglossa) - 2° class. GS, 1° Fondo 5 Km e 1° ass. combinata
2014 - Campionati Italiani Ingegneri, Ponte di Legno Tonale - 2° class. GS, 1° Fondo 5 Km e 1° ass. combinata
2015 - Campionati Italiani Ingegneri, Sestola - 1° class. GS, 1° Fondo 5 Km e 1° ass. combinata
2016 - Campionati Italiani Ingegneri, Piancavallo - 1° class. GS, 1° Fondo 5 Km e 1° ass. combinata
COLTIVAZIONI BIOLOGICHE

Le ore libere possono essere dedicate a piccole passioni, come quella di riscoprire attività ormai abbandonate, ma che hanno caratterizzato per secoli i ritmi di lontane stagioni bormine: orti e broli